Interoperabilità con i porti

Spedizioni intra UE
Spedizioni extra UE

Grazie all’integrazione della piattaforma ACCUDIRE con i PCS (Port Community Systems), ogni operatore logistico nazionale e internazionale può migliorare e velocizzare la gestione dei trasporti intermodali.

  • Interoperabilità con i sistemi informativi dei porti
  • Snellimento delle procedure intermodali
  • Realizzazione automatica del preavviso di arrivo merci al Porto Franco di Trieste

I processi di trasporto intermodale

La perfetta integrazione con porti
ed Autorità di Sistema Portuale.

ACCUDIRE favorisce l’interconnessione tra i vari protagonisti della catena del valore anche nel contesto del trasporto intermodale. Una funzionalità concepita per permettere l’integrazione con i Sistemi della Comunità Portuale (Port Community Systems) al fine di migliorare la comunicazione tra operatori logistici, porti e Autorità Portuali.

ACCUDIRE è integrata con Sinfomar di Infoera, software per la logistica marittima che consente la gestione degli imbarchi e degli sbarchi dei veicoli e delle merci presso il Porto di Trieste. In particolare, permette la gestione integrata dei sistemi di gestione portuali, del traffico marittimo Ro-Ro (Roll on-Roll off), della sicurezza, delle disposizioni portuali e dell’avviso di arrivo delle merci presso il porto, in collaborazione con AIDA e altre piattaforme di riferimento.

L'integrazione con Sinformar

Grazie all’integrazione con Sinformar, ACCUDIRE consente ad ogni operatore logistico di gestire in completa autonomia il preavviso di arrivo al porto.

In conformità con l’ordinanza n. 16 del 2021 emanata dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale per i porti di Trieste e Monfalcone, a partire dal 31 ottobre 2022, è obbligatorio presentare un preavviso di arrivo per tutti i veicoli carichi che entrano nel Porto di Trieste.

Grazie all’integrazione con Sinfomar, l’operatore logistico può gestire in modo completamente digitalizzato e integrato, all’interno di ACCUDIRE, la pratica di preavviso di arrivo delle merci al porto.

Ciò consente all’operatore logistico di semplificare le procedure, alleggerire le operazioni, mantenendo il controllo di tutto il flusso all’interno di un unico ambiente digitale, sicuro e condiviso tra le parti pubbliche e private coinvolte. Il conducente incaricato del trasporto potrà accedere direttamente al porto attraverso una corsia preferenziale, evitando code e ritardi al varco.

Inoltre, utilizzando questa funzionalità, il trasportatore può offrire un servizio aggiuntivo al proprio cliente, consentendogli di avere una maggiore tracciabilità delle merci e controllo della spedizione, inclusi i tempi di transito all’interno del porto e il percorso via nave tramite Marine Traffic.

La funzionalità di interoperabiltà con i porti

La funzionalità che consente a spedizionieri
e operatori logistici una migliore gestione
dei trasporti intermodali.

  • Interoperabilità con i sistemi informativi dei porti

    La possibilità di integrazione con i PCS rende più semplici e veloci i flussi di trasporto che prevedono il passaggio per il porto e il rispetto della compliance normativa prevista dalle autorità di sistema portuale.

  • Realizzazione automatica del preavviso di arrivo merci al Porto Franco di Trieste

    Il preavviso automatico di arrivo del mezzo pieno al Porto di Trieste consente un più rapido ingresso all’area portuale e un maggiore controllo del transit time.

  • Snellimento delle procedure intermodali

    Grazie all’interoperabilità i trasporti intermodali diventano più fluidi e semplici da gestire e governare per tutte le figure pubbliche e private coinvolte nel flusso.

  • Processi più semplici e veloci
  • Maggiore controllo lungo la filiera
  • Migliore monitoraggio della spedizione
  • Migliore gestione delle spedizioni intermodali
  • Completa conformità con le normative previste dalle autorità di Sistema Portuale